Rally di roma english version

Il 6° Rally di Roma Capitale attende i protagonisti del Campionato Europeo Rally e del tricolore

Podio Rally di Roma 2018 Podio Rally di Roma 2018

Il sesto round stagionale è pronto a dare spettacolo sulle difficili prove sperciali del Laccio da 20 al 22 luglio prossimi. Atteso il confronto tra i big del CIR e dell’ERC per un esercito di 32 vetture R5 che si daranno battaglia su 15 prove speciali, dallo show di Roma a quello di Ostia, passando per la ribalta di Pico.
Tra gli italiani ci sarà a Roma Paolo Andreucci reduce da un pesante incidente nei test.

Roma, Mercoledì 18 luglio 2018 - Roma caput Rally. Il Campionato Italiano Rally torna su asfalto nel 6° Rally di Roma Capitale. La gara organizzata da Motorsport Italia e coordinata da Max Rendina, oltre ad avere validità per il FIA European Rally Championship giunto al quinto atto e per il Campionato Regionale, coincide con il sesto appuntamento della massima serie tricolore. Il rally della Città Eterna, in programma nel prossimo week end, sarà quindi nuovamente caratterizzato da una struttura importante. Tre prove speciali spettacolo (Quartiere EUR venerdì 18:30 |Pico sabato 19:15 | Lido di Ostia domenica 19:18) e un itinerario complessivo di ben 967,12 km, che partendo da Roma venerdì 20 luglio avrà ancora una volta base operativa a Fiuggi e attraverserà 56 differenti comuni prima di fare il suo ritorno nel capoluogo per il gran finale sul litorale domenica 22.


L’Urbe è quindi pronta ad accogliere i protagonisti dei due prestigiosi campionati, che hanno risposto in massimo con ben 32 piloti saranno in gara con vetture R5. Tra questi anche i principali attori del CIR, a partire da Paolo Andreucci. La prima sorpresa del rally la offre proprio il capoclassifica del tricolore, dato alla viglia come probabile assente a causa dell’incidente di venerdì 13, ma subito recuperato e pronto a difendere il primato. Andreucci sarà affiancato in questa occasione da David Castiglioni sulla Peugeot 208 T16 R5. Saranno coumque in molti a puntare alla vittoria, più di tutti il veronese Umberto Scandola con Guido D’Amore su Skoda Fabia R5, che torna a Roma dopo aver vinto nel 2015 e 2016 e per avvicinare il primo posto in classifica distante 22 punti. Cerca il primo successo stagionale anche il romagnolo Simone Campedelli, insieme a Tania Canton su Ford Fiesta R5, distaccato appena di 1 punto da Scandola e reduce dal secondo posto nel San Marino Rally.
Nomi importanti anche per quanto riguarda gli iscritti all’ERC, con il rappresentante italiano Giandomenico Basso che vorrà farsi valere sulla Fabia R5 nel confronto con i big come l’attuale n°1 portoghese Bruno Magalhaes (Fabia R5), il russo Alexey Lukyanuk (Fiesta R5) che lo segue a distanza di 15 punti e il cipriota Simos Galatariotis (Fabia R5) attualmente quarto assoluto della serie europea.
Vorrà riscattarsi invece dopo il ritiro sulla terra di San Marino il varesino Andrea Crugnola, affiancato da Danilo Fappani anche lui su Fiesta R5, attualmente quarto tra i conduttori dell’assoluta. Alle spalle dell’attuale leader del Campionato Italiano Rally Asfalto i principali rivali saranno tutti armati di Fabia R5. Non mancheranno infatti in gara il toscano Rudy Michelini, secondo a meno 10 punti, appena 2 punti dietro l’altro toscano Luca Panzani dopo l’ottima prestazione di San Marino e, 2 lunghezze distante il pavese Giacomo Scattolon. In corsa per un posto che conta tra gli specialisti del CIRA anche il molisano Giuseppe Testa e l’emiliano Antonio Rusce, entrambi alla guida di Ford Fiesta R5, oltre al lariano Kevin Gilardoni all’esordio sulla Hyundai i20 R5, il modenese supportato da Aci Team Italia Andrea Dalmazzini alla seconda su asfalto con Fiesta R5 e il siciliano Marco Pollara sulla Peugeot 208 T16 R5.
Sarà un rally importante anche per le sorti del Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici, con un terzetto di Renault Clio RS R3T guidate dall’emiliano Ivan Ferrarotti, che dovrà guardarsi dagli attacchi del pavese Riccardo Canzian e dell’astigiano Emanuele Rosso.
ACI SPORT S.p.A. a socio unico (Soggetto ad attività di direzione e coordinamento da parte dell’Automobile Club d’Italia) Sede sociale via Solferino, 32 – 00185 Roma – CF e PI. 06301401003 Segreteria: 06/44341291 – fax: 06/44341294 – www.acisport.it Week end tutto da vivere anche per i giovani piloti alla guida di Peugeot 208 R2 iscritti al Campionato Italiano Rally Junior. Primo della lista il nuovo leader della serie il varesino Damiano De Tommaso, seguito a stretto contatto dal piacentino Andrea Mazzocchi, dal fiorentino Tommaso Ciuffi, dal bresciano Jacopo Trevisani, vincitore a San Marino; e ancora sempre tra i giovani ci saranno il pavese Davide Nicelli, la milanese Rachele Somaschini, il trentino Alessandro Nerobutto e il veronese Stefano Strabello.
Nella Capitale torneranno in scena anche i trofei monomarca. Da tenere d’occhio la lotta serrata per il Suzuki Rally Trophy che vede attualmente favorito il piacentino Giorgio Cogni, rispetto ad Andrea Scalzotto anche lui su Swift R1B e ai trofeisti al volante della giapponese in versione RSTB 1.0 come il barghigiano Stefano Martinelli e altri quattro concorrenti. Appuntamento anche per il Trofeo Twingo R1 "Top" che vedrà in gara quattro equipaggi tra i quali spicca Alberto Paris davanti a Riccardo Pederzani.