Il Rally di Roma Capitale ricorda Paolo Trinchieri

27.07.2022 - Il Rally di Roma Capitale, tutta Motorsport Italia in particolare Max Rendina ed Emanuele Inglesi, si stringono intorno alla famiglia dell’amico Paolo Trinchieri, scomparso prematuramente.

Paolo era stato un valido collaboratore nei primi anni dell’evento, oltre ad aver affiancato Max Rendina come navigatore in occasione del rally Città di Ceccano 2003, chiuso sul podio di classe N4.

Lo staff ed i collaboratori si uniscono in un virtuale abbraccio in un momento difficile come questo.

Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone vincono il 10° Rally di Roma Capitale

Al secondo posto Simone Campedelli, terzo Yoann Bonato. Llarena allunga le mani sul titolo continentale. Grande prova di Crugnola, rallentato da un problema all’acceleratore.

24.07.2022 - Si è concluso con la vittoria di Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone (Skoda Fabia Rally2 Evo) il 10° Rally di Roma Capitale, l’evento organizzato da Motorsport Italia e Max Rendina valido per il FIA European Rally Championship e per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Il pilota di varese, ventisei anni, ha conquistato un successo storico, il primo per lui a livello europeo, al termine di una prestazione di grande prestigio. De Tommaso è andato subito in testa dopo la SSS1 “Colosseo ACI Roma”, la prova speciale spettacolo allestita nella zona di Colle Oppio davanti all’anfiteatro romano più famoso del mondo, che ha inaugurato le ostilità nella serata di venerdì con un colpo d’occhio entusiasmante. Grazie a questo primo scratch, De Tommaso ha conquistato anche lo speciale Trofeo dedicato a Pasquale Amoroso, dirigente presso la Direzione per lo sport automobilistico ACI scomparso qualche anno fa.

Da quel momento la sfida ha contrapposto De Tommaso con il leader del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco Andrea Crugnola, con Pietro Elia Ometto su una Citroen C3 Rally2. Crugnola è andato in testa con grande esperienza in chiusura di prima tappa e si è costruito un bel vantaggio, ma un problema all’acceleratore riscontrato nella mattinata di domenica lo ha costretto a rincorrere con oltre un minuto di distacco. Il pilota Citroen ha così chiuso al quinto posto, recriminando per quello che avrebbe potuto essere e non è stato, dato che De Tommaso, suo diretto inseguitore nel CIAR Sparco, ha assottigliato il divario a soli 9 punti.

Meritato ed applaudito secondo posto per Simone Campedelli e Tania Canton (Skoda Fabia Rally2 Evo), al loro miglior risultato stagionale nell’europeo. Bravo a disputare una gara senza errori importanti, Campedelli ha aumentato il ritmo di prova in prova, segnando tempi interessanti anche sulla “Rocca di Cave-Subiaco”, la prova più lunga del rally e di entrambi i campionati.

Podio al fotofinish per un ottimo Yoann Bonato, con Benjamin Boulloud su Citroen C3 Rally2. Il francese ha impressionato per velocità nell’ultima parte di gara, con una super Power Stage che gli ha consentito di scavalcare Llarena, fino a quel momento sul terzo gradino del podio.

Sorride comunque anche lo spagnolo, navigato da Sara Fernandez su Skoda Fabia Rally2 Evo. Arrivato a Roma da leader del Campionato Europeo, Llarena ha condotto una gara costante e priva di errori che al termine lo hanno visto quarto di un soffio. Un risultato che, alla luce del sesto posto di Simone Tempestini-Sergiu Itu (Skoda Fabia Rally2 Evo), primi avversari per il FIA ERC, permette a Llarena di avviarsi con fiducia verso le restanti due prove del campionato, con in tasca un vantaggio consistente nella rincorsa al titolo.

Ma il Rally di Roma Capitale è stato anche tosto ed insidioso per tanti. Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (Hyundai i20 N Rally2), vincitori qui anche lo scorso anno, hanno vissuto un weekend difficile, prima rallentati da tre partenze anticipate, poi fuori per un’uscita di strada che ha danneggiato gli equipaggiamenti di sicurezza della loro vettura. Ritiro anche per Fabio Andolfi-Manuel Fenoli (Skoda Fabia Rally2 Evo), che hanno danneggiato il motore uscendo di strada nel medesimo tratto di Basso. Out anche per Alberto Battistolli-Danilo Fappani (Skoda Fabia Rally2 Evo), che dopo aver concluso non distante dalla top ten si sono fermati sull’ultimo trasferimento verso Fiuggi per un’anomalia alla pompa della benzina.

Al di là della classifica, il Rally di Roma Capitale edizione 2022 sarà ricordato per la serata prologo di venerdì 22 luglio che ha portato i concorrenti prima alla consueta partenza di Castel Sant’Angelo e poi alla prova spettacolo al Colosseo. Uno sforzo organizzativo senza precedenti da parte dello staff di Motorsport Italia che ha permesso di realizzare uno show senza precedenti, destinato a restare nei libri di storia di questo sport.

“È stato un decimo compleanno fantastico - ha detto un commosso Max Rendina, ideatore dell’evento - abbiamo realizzato un’edizione irripetibile. Ringrazio l’Ufficio Grandi Eventi di Roma Capitale, che ci ha supportato per la prova spettacolo storica al Colosseo, la Regione Lazio, l’Automobile Club d’Italia e l’ACI Roma che ci hanno sempre supportato, il Comune di Fiuggi che ha ospitato il paddock e tutti i 47 comuni che abbiamo attraversato oltre ai nostri partners. Complimenti ai nostri vincitori, Damiano De Tommaso e Virginia Lenzi, un equipaggio italiano che è stato davanti ai piloti dell’europeo, e un arrivederci all’anno prossimo”.

Nelle altre posizioni della top ten sono stati gli spagnoli Javier Pardo e Adrian Perez (Skoda Fabia Rally2 Evo), settimi; i polacchi Grzegorz Grzyb con Adam Binieda (Skoda Fabia Rally2 Evo) ottavi; gli ungheresi Miklos Csomos e Attila Nagy (Skoda Fabia Rally2 Evo) noni e Tommaso Ciuffi con Nicolò Gonella (Skoda Fabia Rally2 Evo) decimi e quarti nella classifica CIAR Sparco.

Non è mancato anche un premio speciale dedicato all’amico Augusto Partuini, apprezzato e stimato Ufficiale di gara scomparso lo scorso giugno. Il trofeo è andato al vincitore della Power Stage conclusiva, il ceko Filip Mares su Skoda Fabia Rally2 Evo.

Andrea Mabellini e Virginia Lenzi (Renault Clio) si sono laureati campioni nel Campionato Italiano Due Ruote Motrici alla luce del loro ventitreesimo assoluto, fregiandosi anche del titolo Promozione sempre di Due Ruote Motrici.

Tra i piloti impegnati nel Campionato Italiano Rally Junior, la serie dove l’Automobile Club d’Italia punta a far crescere le giovani promesse del rallysmo tricolore, la migliore prestazione è stata quella di Alessandro Casella e Rosario Siragusano, davanti a Davide Nicelli-Tiziano Pieri ed Edoardo De Antoni con Martina Musiari, tutti sulle Renault Clio Rally5 gestite da Motorsport Italia.

Gianni Turri e Davide Bragaglia (Renault Clio), hanno conquistato la gara Trophy, dove sabato hanno regalato spettacolo le GR Yaris della GR Yaris Rally Cup, con il successo di Paperini-Fruini davanti a Manninen-Sillanpaa e Ciardi-Cecchi.

Andrea Crugnola leader dopo la seconda giornata. Secondo De Tommaso, terzo Campedelli.

23.07.2022 - È stata sfida vera quella che il Rally di Roma Capitale ha offerto oggi nel corso della seconda giornata di questa decima edizione, prima vera tappa con 6 prove speciali tra Fiuggi e il frusinate. 92 chilometri cronometrati che, complici anche le temperature molto elevate, hanno messo alla prova uomini e mezzi di questo round valido per il FIA European Rally Championship e per il Campionato Italiano Assoluto Rally.

A recitare il ruolo del protagonista nella gara organizzata da Motorsport Italia e Max Rendina, è stato Andrea Crugnola, navigato da Pietro Elia Ometto (Citroen C3 Rally2), presentatosi a Fiuggi al termine della giornata con la leadership in tasca e 9.5 secondi di margine. Il momento chiave è stata la SS6 “Santopadre-Fontana Liri”, che con i suoi 29.08 chilometri è stata la più lunga della giornata. Sul secondo passaggio Crugnola ha staccato il miglior tempo, suo primo scratch della gara, rifilando ben 9.8 secondi a Damiano De Tommaso, in testa fino a quel momento.

De Tommaso, navigato da Giorgia Ascalone (Skoda Fabia Rally2 Evo), ha condotto fino ad ora un’ottima prova, ma ha patito sulla prova lunga e sull’ultima di giornata e questo potrebbe rappresentare un handicap nel suo tentativo di recupero domani, quanto la gara proseguirà con altre sei prove speciali. Il suo distacco in classifica al termine della giornata è stato di 9.5 secondi.

Terzo posto per Simone Campedelli e Tania Canton (Skoda Fabia Rally2 Evo) che hanno impressionato in positivo sulle strade della capitale. Simone ha aumentato il ritmo nel pomeriggio e pur non essendosi trovato completamente a suo agio su alcuni tratti, ha interpretato molto bene il percorso e si trova in una delle migliori situazioni della sua partecipazione all’europeo 2022, con 26.4 secondi di distacco.

La battaglia per il terzo gradino del podio è tuttavia molto accesa. Yoann Bonato e Benjamin Boulloud (Citroen C3 Rally2) sono al quarto posto ma staccati solo di 35.1 da Campedelli, primo equipaggio straniero, ma potrebbero dire la loro anche Efren Llarena-Sara Fernandez (Skoda Fabia Rally2 Evo), attuali leader del Campionato Europeo staccati di 35.8.

Incertezza anche subito dietro, con Simone Tempestini-Sergiu Itu (Skoda Fabia Rally2 Evo) sesti a 39.3 e al settimo posto Fabio Andolfi e Manuel Fenoli (Skoda Fabia Rally2 Evo) a 40.9.

Domani si ripartirà presto, con la prima vettura che uscirà dal riordino notturno alle 7:15. Il programma è altrettanto impegnativo con sei prove tra cui la “Rocca di Cave-Subiaco”, di 32.3 chilometri, la speciale più lunga del Campionato Italiano Assoluto Rally e del FIA European Rally Championship. Completeranno il programma la “Fiuggi” e la “Affile-Bellegra” tutte da ripetere per due volte.

Arrivo a Fiuggi dalle ore 17:00.

De Tommaso prosegue in testa, Crugnola e Campedelli inseguono.

23.07.2022 - Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone (Skoda Fabia Rally2 Evo) proseguono in testa al Rally di Roma Capitale anche dopo le prime tre prove speciali della giornata di oggi. L'evento ideato da Motorsport Italia e Max Rendina è entrato nel suo vivo agonistico oggi dopo il grande prologo di ieri a Castel Sant'Angelo e soprattutto al Colosseo con la straordinaria prova speciale d'apertura.

Sulle prime tre prove di oggi, la Roccasecca-Colle San Magno, la lunga Santopadre-Fontana Liri e la Guarcino-Altipiani, il pilota varesino ha proseguito in testa al gruppo, mantenendo la testa della corsa con +4.8 su Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto (Citroen C3 Rally2) attuali leader del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco. I piloti italiani hanno monopolizzato la mattinata, con Simone Campedelli e Tania Canton (Skoda Fabia Rally2 Evo) al terzo posto con 15.2 secondi di distacco.

Protagonista anche Giandomenico Basso, con Lorenzo Granai, sulla Hyundai i20 N Rally2 ufficiale. Il veneto ha vinto due delle tre prove in programma, ma un'altra partenza anticipata gli è costata 1 minuto di penalità e quindi l'allontamento dalle zone alte della classifica.

Caldo torrido e quindi gestione delle gomme saranno il leit motiv del pomeriggio, dato che il secondo giro sulle prove partirà alle 15:50 e si concluderà intorno alle 20:00, dopo la ripetizione delle prove di questa mattina.

È De Tommaso il primo leader dopo lo show del Colosseo e il bagno di folla a Castel Sant’Angelo

22.07.2022 - La magica serata d’apertura, l’atteso prologo, lo spettacolo. Si è aperto il Rally di Roma Capitale, decima edizione, ed è iniziato nel segno di Damiano De Tommaso, in palla con la Skoda Fabia Rally2 Evo che lo vede attualmente tra i grandi protagonisti del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Il pilota varesino, ha fatto meglio anche di tutti gli avversari in lizza per il prestigioso FIA European Rally Championship per cui la gara capitolina è valida come sesto appuntamento. Un primo assaggio, un antipasto che ha preparato gli appassionati alla sfida che domani e domenica porterà i concorrenti sulle alture del Frusinate, per 12 prove speciali dall’assoluto valore tecnico e spettacolare.

Gli italiani hanno quasi monopolizzato i tempi della SSS1 Colosseo ACI Roma, la prova spettacolo ricavata tra Colle Oppio e il monumento più famoso al mondo. Le telecamere di ERC All Live, il servizio live streaming no-stop del Campionato Europeo e quelle di RAI Sport, hanno così mandato in onda qualcosa che non si era mai visto, le auto in gara davanti proprio all’anfiteatro tra due ali di folla.

Dietro a De Tommaso-Ascalone si sono piazzati i cechi Filip Mares e Radova Bucha a 1.3 secondi. Terzi Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto (Citroen C3 Rally2) a +1.7 secondi. Quarto un altro italiano, Simone Campedelli con Tania Canton (Skoda Fabia Rally2 Evo) a +1.9. Peccato per Giandomenico Basso, prima autore del miglior tempo, poi penalizzato per partenza anticipata.

Tutto è iniziato però a Castel Sant’Angelo, con la cornice del Lungotevere, di Via della Conciliazione e della Cupola di San Pietro. Un contesto unico al mondo, una scenografia da cartolina. Una cartolina che ancora una volta ha fatto e farà girare per il mondo Roma e la sua tradizione millenaria, grazie all’evento ideato da Motorsport Italia e Max Rendina che ha preso il via quest’anno attorniato da un abbraccio di pubblico come non si vedeva da anni.

I concorrenti sono stati accolti da un pubblico festante, bandiere e applausi. Bello il coinvolgimento, durante la cerimonia della selezione dei numeri di partenza, dei ragazzi del Rugby Roma Olimpic Club 1930 che, con delle magliette numerate, hanno aiutato i piloti nella procedura come mai era accaduto prima d’ora, scambiando poi i cappellini con i drivers.

Graditissima la partecipazione di Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi di Roma Capitale, che ha alzato la bandiera sul cofano di Efren Llarena, primo pilota a prendere il via. Attesa e bellissima anche la madrina dell’evento Aida Yespica, che ha incantato il pubblico accordo a Castel Sant’Angelo anche per lei.

“Volevamo lasciare il segno, volevamo una serata di partenza che Roma e tutti gli appassionati di rally ricordassero per sempre - ha commentato un emozionato Max Rendina - grazie a tutti coloro che l’hanno resa possibile: l'assessorato Grandi Eventi di Roma Capitale, la Questura, le Forze dell’Ordine, la Polizia Municipale di Roma Capitale, la Regione Lazio, il mio staff, i volontari. Siamo una squadra di oltre 1100 persone che non dorme da giorni e che domani e domenica continuerà a lavorare per scrivere un’altra leggendaria pagina di sport nel grande libro del Rally di Roma Capitale”.

Aida Yespica su una Toyota GR Yaris ufficiale per le vie di Roma con Max Rendina

21.07.2022 - Si aggiunge un’altra perla al programma del Rally di Roma Capitale 2022, l'atteso appuntamento di rally valido per il FIA European Rally Championship e per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco in programma dal 22 al 24 luglio tra Roma e il frusinate. Grazie alla collaborazione di Toyota Gazoo Racing Italy, Official Safety Car Suppliers, Aida Yespica e Max Rendina prenderanno parte alla Roma Parade di venerdì 22 luglio a bordo di una Toyota GR Yaris.

La modella venezuelana, madrina dell’evento, sarà come annunciato a Castel Sant’Angelo per la cerimonia di partenza venerdì a partire dalle ore 19:00 successivamente ospite nella VIP Lounge della SSS1 Colosseo riservata ai top partners ed ai VIP Guests della gara.

Dopo aver tenuto a battesimo lo start della decima edizione della manifestazione capitolina, Aida salirà su una Toyota GR Yaris, guidata dal patron dell’evento Max Rendina, per percorrere, come staffetta davanti ai concorrenti della gara, la Roma Parade in direzione del Colosseo e la prova spettacolo stessa. Si tratterà della vettura 00, che poi nel corso della gara effettuerà le operazioni di safety sul percorso prima del passaggio dei concorrenti.

La vettura sarà la stessa sulla quale si basa la GR Yaris Rally Cup, il primo monomarca al mondo dedicato alla muscolosa berlinetta di casa Toyota che in Italia sta disputando la sua seconda stagione dopo aver debuttato, un anno fa, proprio al Rally di Roma Capitale. Un progetto tutto pepe che ha riscosso un successo di grande impatto in grado di riportare in primo piano anche un mondo dell’automotive nato e gestito a partire dall’indole motorsport di una casa costruttrice come Toyota, oggi leader del WRC World Rally Championship e recente vincitrice della 24 Ore di Le Mans.

Il Rally di Roma Capitale al fianco dell'Associazione Peter Pan

16.07.2022 - Una collaborazione speciale contraddistingue quest'anno la decima edizione del Rally di Roma Capitale, quella con l'Associazione Peter Pan ODV impegnata nell'assistenza, nell'accoglienza e nel supporto delle famiglie e dei bambini che lottano con patologie di oncologia pediatrica.

Una collaborazione che viene da lontano, dato che Peter Pan ODV è stata vicino a Max Rendina negli anni in cui l'ideatore del Rally di Roma Capitale corse e vinse i titoli nel Campionato del Mondo e nel Campionato Italiano. Il grande rapporto umano che ha unito lo sport con l'impegno sociale è tornato quest'anno a farsi stretto e forte, e Motorsport Italia ha voluto Peter Pan ODV al fianco del 10° Rally di Roma Capitale, devolvedo un'importante cifra in favore dell'associazione ed impegnandosi affinché la gara diventi un importante veicolo di promozione in grado di garantire a Peter Pan ODV donazioni e contributi spontanei.

L'associazione è impegnata in più modi, sia all'interno del reparto di Oncologia ed Ematologia dell'Ospedale Bambin Gesù, sia con la gestione di più case accoglienza per le famiglie e per i piccoli prima, durante e post ricovero.

Il Presidente dell'associazione, Roberto Mainiero, non ha nascosto la sua grande soddisfazione per questa vicinanza di Motorsport Italia, Max Rendina e del Rally di Roma Capitale. “Anche quest'anno è una gioia sapere che i bambini di Peter Pan sono sempre nel cuore del nostro caro amico Max Rendina e di tutta l'organizzazione del 10° Rally di Roma Capitale - ha commentato a margine della conferenza stampa di presentazione in Campidoglio - Grazie alla visibilità che ci offrono vogliamo ringraziare sponsor e pubblico che decideranno di esserci accanto per sostenere i bambini malati di cancro che da ogni parte del mondo giungono a Roma per essere curati. Per tutto il tempo delle loro terapie queste famiglie trovano ospitalità gratuita all'interno della Grande Casa di Peter Pan. Tutti insieme possiamo essere parte della loro cura!".

"Il nostro abbraccio all'Associazione Peter Pan - ha aggiunto Max Rendina - parte da molto lontano e sono davvero felice di averli con noi in questa edizione del Rally di Roma Capitale. Noi abbiamo dato un contributo e spero che il mondo del motorsport e del rally percepisca con slancio questa necessità. Siamo un mondo, tante gocce possono fare molto".

Per conoscere nel dettaglio le preziose attività dell'associazione e per lasciare un contributo è sufficiente collegarsi al sito ufficiale www.peterpanodv.it

Presentata l’edizione 2022 in programma dal 22 al 24 luglio

14.07.2022 - È stata presentata questa mattina in Campidoglio, nella Sala Laudato Si, la decima edizione del Rally di Roma Capitale, la manifestazione organizzata da Max Rendina e Motorsport Italia in programma dal 22 al 24 luglio come unico evento in Italia con la doppia validità sportiva sia per il FIA European Rally Championship che per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Erano presenti l’Assessore ai Grandi Eventi di Roma Capitale Alessandro Onorato, il Direttore per lo Sport Automobilistico di ACI Marco Ferrari, il Delegato del Presidente allo Sport per la Regione Lazio Roberto Tavani, la Presidente dell’Automobile Club Roma Giuseppina Fusco e Max Rendina, ideatore del Rally di Roma Capitale.

Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti con un videomessaggio anche il Direttore del Dipartimento Rally FIA Fédération Internationale de l’Automobile Andrew Wheatley, il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Ing. Angelo Sticchi Damiani, il Direttore Generale di ACI Sport Spa Marco Rogano e il General Manager FIA ERC Iain Campbell.

Dalla platea hanno preso la parola il Consigliere Regionale Pasquale Ciacciarelli, il Presidente dell’Associazione Peter Pan Roberto Mainiero ancora una volta al fianco dell’evento e Bruno De Pianto Team Manager Motorsport Italia che ha delineato il percorso e il programma dell’evento.

L’edizione 2022 del Rally di Roma Capitale sarà assolutamente da non perdere con una lunga serie di attività collaterali volte a rafforzare l’aspetto spettacolare della kermesse sportiva. L’evento ha rafforzato la centralità di Roma all’interno del programma, pur confermando Fiuggi come headquarter tecnico. Il grande happening vivrà il suo fulcro nella giornata di venerdì 22 luglio con la straordinaria partenza da Castel Sant’Angelo alle 19:00. Tutte le vetture affronteranno quindi la Roma Parade, una passeggiata per il centro della Città Eterna che in questi anni è diventata il grande valore aggiunto dell’evento raccogliendo entusiastiche approvazioni da tutto il mondo.

Dopo questo folgorante inizio, la prima grande sorpresa, la Prova Spettacolo al Colosseo che accenderà finalmente i riflettori sull’agonismo con l’allestimento di una esclusiva VIP Lounge griffata Rally di Roma Capitale. Nella zona di Colle Oppio l’abile mano dei tecnici di Motorsport Italia ha disegnato un percorso spettacolare e suggestivo, che segue le orme del grande successo delle Terme di Caracalla che hanno contraddistinto la scorsa edizione. Davanti al Colosseo, il monumento per antonomasia che rappresenta Roma nel mondo, il Rally di Roma Capitale celebrerà idealmente questi primi 10 anni fatti di passione, di successi e di corse.

Storie di passione quelle che si intrecciano al Rally di Roma Capitale grazie a partners di grande spessore come Sparco, che ha disegnato una stupenda linea dello Sparco Teamwear per vestire tutto lo staff dell’evento. Partnership di livello anche quelle con Audi e Lamborghini, che insieme a Peugeot metteranno a disposizione le vetture di staff, oltre alla collaborazione stretta con Renault, vicina a Motorsport Italia anche come fornitore delle vetture del Campionato Italiano Rally Junior.

Per agevolare l’accesso a Castel Sant’Angelo e soprattutto alla prova del Colosseo, intitolata ad ACI Roma proprio nell’anno in cui l’Ente celebra il suo centenario, Motorsport Italia incentiverà l’utilizzo della linea metropolitana gestita da ATAC, quest’anno partner della manifestazione. Lo staff dell’evento, i media al seguito della gara e i curiosi potranno utilizzare la linea che effettua fermata proprio al Colosseo, a due passi dalla prova spettacolo.

Questa iniziativa si inserisce inoltre all’interno di un’importante attenzione alla sostenibilità che ha permesso al Rally di Roma Capitale di ottenere le due stelle all'interno del FIA Environmental Accreditation Programme. Nel corso dell’evento Motorsport Italia implementerà le attenzioni con attività di raccolta differenziata in ogni zona della gara, lo smaltimento dei rifiuti pericolosi secondo specifici standard, l’utilizzo di vetture di servizio elettriche o ibride e, per l’appunto, l’incentivazione dell’utilizzo della mobilità pubblica per gli spostamenti da e per Roma centro storico.

Non mancherà in tal senso anche una sostanziale collaborazione con il MIIPAF Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Proprio in occasione della prova spettacolo al Colosseo e all’arrivo di Fiuggi, saranno allestiti dei corner dove degustare pesce azzurro. Da un lato un moto per promuovere le proprietà nutrizionali del pesce azzurro, dall’altro per sottolineare come la consumazione di prodotti locali che non necessitano di spese di trasporto e movimentazione consente uno stile di vita slow in grado di aiutare l’aspetto ambientale, mai così centrale come in questo periodo.

Tornando al programma sportivo, dopo il Colosseo la gara proseguirà tra Fiuggi e il Frusinate nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 con un percorso dall’altissimo profilo tecnico con quasi 200 chilometri cronometrati e oltre 870 chilometri complessivi. Ad aumentare la difficoltà saranno le due prove con lunghezze record, ovvero la “Rocca di Cave-Subiaco” di ben 32.5 chilometri, la più lunga sia del FIA European Rally Championship che del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, e la “Santopadre-Fontana Liri” di 29.08 chilometri, in programma rispettivamente domenica e sabato.

Fiuggi come detto sarà il fulcro sportivo con il paddock, suddiviso in più zone, le soste di fine giornata, le stanze direzionali e la sala stampa oltre alla sontuosa cerimonia di arrivo che, rispetto alle scorse edizioni, sarà organizzata al centro del paese.

Come di consueto quanto si parla di Rally di Roma Capitale, l’impegno mediatico sarà molto importante. Le coperture televisive e streaming dell’evento saranno garantite in primis da FIA ERC+ All Live, la rivoluzionaria piattaforma on demand dove sarà possibile seguire in diretta tutte le prove speciali ed ogni momento del rally, grazie allo sforzo del nuovo promoter per la serie continentale, WRC Promoter, lo stesso che lavora con il Campionato del Mondo. Per garantire questa trasmissione, che oltre al sito fiaerc.com garantirà anche la trasmissione della speciale del Colosseo su SKY Sport Arena, durante tutto l’evento il collegamento satellitare sarà garantito da un aereo ponte in volo costante sulle zone del rally.

A seguire la gara sarà poi ovviamente ACI Sport con i suoi servizi e approfondimenti su ACI Sport TV (Canale 228 SKY), oltre a Motorsport Italia TV, il nuovo canale web dedicato alle iniziative sportive del gruppo accessibile gratuitamente da www.motorsportitalia.tv

A fare molto scalpore nelle ultime ore è stata anche l’esposizione di una Skoda Fabia Rally2 all’interno del Terminal 1 Partenze dell’Aeroporto di Fiumicino. La vettura, nella livrea con cui Max Rendina ha corso al recente Rally Terre di Argil, griffata Sparco, Pirelli, Skygate ed Infiniti Servizi sarà uno straordinario biglietto da visita dell’evento.

Partnership mediatica di grande rilievo quella con Dimensione Suono Roma che seguirà l’evento con una trasmissione speciale registrata proprio al Colosseo e condotta da Roberta Marchetti, Geppo e Ignazio. Appoggio senza precedenti anche da parte de Il Messaggero, media partner del Rally di Roma Capitale 2022, oltre ovviamente alle uscite che saranno previste sulle tv areali, sui TG sportivi nazionali e su quotidiani e riviste di settore.

Due parole infine anche per un sostegno che torna anche quest’anno a Peter Pan, associazione che si occupa dell’accoglienza e del supporto ai bambini affetti da malattie oncologiche ospitati insieme alle loro famiglie nelle Case dell’associazione. Grazie a questa vicinanza il Rally di Roma Capitale punta a sensibilizzare sull’importante lavoro svolto da Peter Pan per incentivare il grande cuore del mondo del motorsport a contribuire all’attività dell’Associazione.

Alessandro Onorato | Assessore Grandi Eventi | Roma Capitale
“Il Rally di Roma festeggia la decima edizione, un traguardo importante per un appuntamento che arricchisce il ricco calendario dei grandi eventi che Roma finalmente è tornata ad ospitare. Insieme agli organizzatori abbiamo individuato una location di straordinaria suggestione per la tappa inaugurale. Per la prima volta, le auto saranno in gara sull’inedito percorso cittadino di Colle Oppio, sullo sfondo del Colosseo che è l’immagine più iconica di Roma. Sarà una straordinaria cartolina di promozione turistica di Roma e della sua Grande Bellezza, con immagini spettacolari diffuse in tutto il mondo. Insieme al sindaco Gualtieri e alla Giunta abbiamo sostenuto il progetto, riconoscendone l’interesse cittadino e contribuendo alla campagna di comunicazione che prevede manifesti, retrobus, spot radiofonici e spot sui canali social istituzionali. I motori sono uno dei tratti distintivi dell’Italia nel mondo. Un’eccellenza che fa parte del nostro stile di vita, della nostra cultura e dei nostri valori al pari della cultura, della storia e del patrimonio paesaggistico. Un modello che genera una forte attrattiva turistica che, grazie alla preziosa collaborazione con Aci, intendiamo valorizzare ancora di più rafforzando le iniziative storiche come il Rally di Roma e mettendone in campo di nuove".

Angelo Sticchi Damiani | Presidente | Automobile Club d’Italia
“Devo fare i complimenti ancora una volta a Max Rendina e al suo staff per l’ulteriore grande sforzo organizzativo per una manifestazione di questa portata valida anche per il Campionato Europeo nella città più bella del mondo. Perciò confermo tutto il nostro appoggio e il nostro tifo affinché anche quest’anno questa sia una manifestazione da ricordare”.

Giuseppina Fusco | Presidente | Automobile Club Roma
“L’Automobile Club Roma è stato vicino alla manifestazione sin dal primo giorno e la nostra fiducia nel team degli organizzatori è stata premiata perché questa manifestazione è cresciuta, via via, percorrendo tutti i gradini del rating sportivo, fino a diventare tappa stabile del Campionato Europeo. Devo ringraziare Max Rendina e soprattutto esprimere apprezzamento per aver riportato il Rally di Roma Capitale, una competizione sportiva di grande richiamo, nella nostra città. Tra l’altro, mi piace sottolineare che la prima manifestazione sportiva si svolse a Roma il 22 febbraio 1925, con la prima edizione del Reale Premio di Roma, organizzato dall’Automobile Club Roma. Nell’anno del nostro centenario e del decimo anniversario del Rally di Roma, dobbiamo quindi esprimere un sentito ringraziamento all’Amministrazione Capitolina e all’Assessore Onorato per aver fatto tornare lo sport automobilistico nel cuore della Città: quest’anno, tra l’altro lo scenario del Colosseo, il monumento più famoso al mondo, rende il Rally di Roma Capitale un evento unico!”.

Giovanni Malagò | Presidente | CONI
“Rally di Roma Capitale, un anniversario importante. Una manifestazione che è cresciuta tantissimo, diventando un appuntamento tradizionale che fa parte di questo mondo del motorsport che conosco molto bene e che tocca da vicino la storia della mia vita. Sono felice che sia Roma ad ospitarlo. Un abbraccio a Max che è fondatore, ideatore e sognatore di questo evento”.

Marco Ferrari | Direttore Sport Automobilistico | Automobile Club d’Italia
“Nella mia carriera in ambito sportivo ho visto migliaia di manifestazioni, ma sono romano e vedere un rally che attraversa la città di Roma per passare davanti al Colosseo è ovviamente unico al mondo. Si tratta di un orgoglio nazionale, un privilegio per tutta la comunità sportiva non solo di Roma. Grazie a Max Rendina, supportiamo il suo lavoro come Federazione e conosco tutte le difficoltà che affronta per garantire a questa avventura il suo successo”.

Andrew Weathley | Direttore | Dipartimento Rally FIA
“A nome del Dipartimento Rally della FIA voglio dire grazie al Rally di Roma Capitale e ai nostri amici dell’Automobile Club d’Italia. Il FIA European Rally Championship sta affrontando una transizione: un nuovo promoter, una nuova visione, un nuovo pubblico e un nuovo capitolo sportivo. Roma ha abbracciato questa opportunità e beneficierà della copertura totale garantita dal format All Live. Persone da tutto il mondo si collegheranno per seguire l’azione circondata da uno dei contesti più belli. Auguro un rally di successo, spettacolare e sicuro. Non vediamo l’ora di vedere i gladiatori del rally lottare per il successo sulle prove speciali”.

Roberto Tavani | Delegato Presidente per lo Sport | Regione Lazio
"Porto il saluto del Presidente Zingaretti e della Giunta Regionale. Per noi il Rally di Roma Capitale è un appuntamento tradizionale imperdibile e infatti anche quest’anno lo abbiamo inserito nella Delibera di Programmazione Sportiva della Regione Lazio insieme ad altri importanti eventi sportivi. Siamo contenti di salutare questa decima edizione, questo traguardo importante e rivolgiamo il nostro grazie a tutti coloro che hanno contribuito ad arrivare fino a qui. Si tratta di una manifestazione che ci permette di mettere in vetrina il nostro territorio, con ben 46 comuni attraversati: una grande festa di sport e motori. La partenza da Castel Sant’Angelo è il momento che più mi colpisce, forse perché vicino al territorio da cui provengo, quindi non mancherò nemmeno questa volta”.

Marco Rogano | Direttore Generale | ACI Sport Spa
“Il Rally di Roma Capitale è un evento che si ripete ogni anno e che ogni anno non finisce di stupire gli appassionati. Questa scelta di fare la prova d’apertura al Colosseo credo renderà la gara unica al mondo, davanti ad un monumento unico al mondo. Sarà una gara di prestigio, come è sempre stata. Da parte mia un grazie agli organizzatori che hanno dato l’opportunità di inserire all’interno del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco una gara di livello abbinata con l’Europeo e mi auguro che i nostri piloti italiani se la giochino sulle strade di casa nostra”.

Max Rendina | Rally di Roma Capitale
“Questa volta non riesco a nascondere l’emozione. Se ripenso a tutto il lavoro che abbiamo fatto in questi anni, essere arrivati alla decima edizione è sicuramente un risultato di grande prestigio e vogliamo onorarlo al meglio. Devo ringraziare tutte le istituzioni che ci supportano: Roma Capitale, la Regione Lazio, la FIA e l’Automobile Club d’Italia ed ACI Roma oltre ai tanti partners che sono al nostro fianco per questa edizione che definirei storica e a tutto il mio team, 1100 persone che lavorano e lavoreranno per la gara. Abbiamo realizzato uno sforzo importante per confermare Roma quale fulcro della giornata di apertura e vi posso assicurare che la prova spettacolo al Colosseo sarà qualcosa di grandioso, di irripetibile, di magico. Abbiamo tutti sognato di poter portare il rally vicino ad uno dei simboli di Roma e dell’Italia nel mondo e poterlo fare scriverà una pagina leggendaria di questo evento e del motorsport italiano ed internazionale”.

Roberto Mainiero | Presidente | Associazione Peter Pan Onlus
“"Anche quest'anno è una gioia sapere che i bambini di Peter Pan sono sempre nel cuore del nostro caro amico Max Rendina e di tutta l'organizzazione del 10° Rally di Roma Capitale - ha commentato il Presidente Grazie alla visibilità che ci offrono, vogliamo ringraziare sponsor e pubblico che decideranno di esserci accanto per sostenere i bambini malati di cancro che da ogni parte del mondo giungono a Roma per essere curati. Per tutto il tempo delle loro terapie queste famiglie trovano ospitalità gratuita all'interno della Grande Casa di Peter Pan. Tutti insieme possiamo essere parte della loro cura!".

Il Rally di Roma Capitale all’Aeroporto di Fiumicino

13.07.2022 - Grazie alla collaborazione con ADR Aeroporti di Roma, Max Rendina, Motorsport Italia e il Rally di Roma Capitale hanno presentato un’installazione dedicata all’evento all’interno del Terminal 1 dell’aeroporto di Fiumicino.

Per la prima volta un’auto da rally è in mostra all’interno dell’aeroporto, nella zona partenze, con un allestimento totalmente dedicato alla decima edizione del Rally di Roma Capitale, in programma dal 22 al 24 luglio come round valido per il FIA European Rally Championship e per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

La vettura, una Skoda Fabia R5 che porta una livrea speciale griffata Sparco, Pirelli con la collaborazione speciale di Infiniti Servizi e Skygate, riprende i colori dall’ultima partecipazione di Max Rendina al Rally Terra di Argil e rappresenta l’evoluzione massima delle auto che tra poco più di una settimana si sfideranno per il primato al Rally di Roma Capitale, toccando anche Castel Sant’Angelo e il Colosseo.

Domattina, giovedì 14 luglio, in Campidoglio, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione alla presenza delle principali autorità istituzionali della città e delle personalità sportive italiane ed internazionali coinvolte nella gestione, organizzazione e promozione dell’evento.

Sparco griffa il Rally di Roma Capitale 2022

07.07.2022 - Sarà Sparco a vestire lo staff del Rally di Roma Capitale 2022. La decima edizione del rally capitolino organizzato da Max Rendina e Motorsport Italia, in programma dal 22 al 24 luglio come tappa del FIA European Rally Championship e del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, si fregerà quindi di una collaborazione di altissimo livello con uno dei marchi storici del motorsport italiano ed internazionale.

L’azienda piemontese, title sponsor anche del Campionato Italiano Assoluto Rally, fornirà l’abbigliamento ufficiale allo staff della manifestazione con una linea dedicata studiata a partire dalla collezione Sparco Teamwear.

Si tratta di una collaborazione che avvalora ancora una volta la grande competenza di Sparco nel mondo delle competizioni. Da 45 anni il brand veste infatti piloti ed equipaggi in ogni categoria del motorsport, ma è proprio nel rally che Sparco ha ottenuto i principali riconoscimenti e successi.

Il legame tra Sparco e i team è inscindibile da sempre. L’azienda piemontese è stata negli anni partner tecnico delle case automobilistiche impegnate ai massimi livelli della disciplina, quindi nel World Rally Championship, da Peugeot a Lancia, da Opel ad Audi per continuare con Toyota, Subaru, Citroen e Ford.

“Siamo particolarmente onorati di poter abbinare i marchi del Rally di Roma e Sparco per questa edizione - ha commentato Max Rendina - Due eccellenze del motorsport tricolore che si incontrano per un’occasione così speciale come il nostro decimo anniversario. Motorsport Italia e Sparco hanno una lunga collaborazione alle spalle, rafforzata anche dalla partnership legata al Campionato Italiano Rally Junior e poter proseguire in questo rapporto anche con il nostro evento più importante sarà un sicuro valore aggiunto”.

“La collaborazione con Max Rendina, Motorsport Italia ed il Rally di Roma Capitale è un ulteriore tassello nella storia decennale della nostra azienda - ha aggiunto Niccolò Bellazzini, Brand Manager di Sparco - Siamo leader di mercato nel settore motorsport ed icona del Made in Italy nel mondo, unirci all’evento del Rally di Roma Capitale sarà un'importante occasione di visibilità, soprattutto in un’edizione così importante sotto il profilo storico e sportivo. Dopo aver sponsorizzato il Rally Italia Sardegna WRC siamo ora partner della tappa italiana del FIA European Rally Championship, ulteriore espressione dell’attrattività sportiva dell’Italia ai massimi livelli del rallysmo internazionale”.

I prodotti, realizzati con materiali di alta qualità e disegnati in Italia, avranno un look sportivo, con funzionalità tecniche e uno stile contemporaneo vicino alle esigenze operative e d’immagine del Rally di Roma Capitale.